BE

BE

Brux, verde vs auto: la riqualificazione di Prinses Elisabethlaan a Schaerbeek spacca il quartiere

Photo: StreetView/Copyright: Google

STIB e il comune di Schaerbeek avevano in programma di riqualificare Prinses Elisabethlaan, ma hanno temporaneamente accantonato tali ambizioni dopo le proteste dei residenti e di alcuni commercianti. BRUZZ spiega la situazione: secondo il portale fiammingo, il piano dell’azienda di trasporti STIB era di rifare i binari del tram 92, che va da Schaerbeek, attraverso il centro di Bruxelles, Louise, Vanderkindere fino alla stazione di Sint-Job, per concludersi a Uccle, dice Bruzz.

Schaerbeek ha approvato il progetto nel comitato consultivo nel 2021 nell’ambito del controverso piano Good Move, il piano di mobilità regionale che mira a ridurre l’utilizzo dell’auto a Bruxelles e in questo contesto, Prinses Elisabethlaan diventerebbe a senso unico.

Gruppi ambientalisti come Heroes for Zero e altri sono favorevoli alla trasformazione green dell’area ma come accaduto in altre proteste anti “Good Move”, commercianti e automobilisti non vedono bene il piano, dice Bruzz. Questi ultimi sono passati alle vie legali per bloccare il progetto. In consiglio comunale, la spaccatura si ripercuote sulla politica: l’opposizione – i liberali, Les Engagés e il PS – contro,  Groen, Ecolo e DéFI, a favore. Il compromesso sarebbe il seguente: i lavori sul lato sud della Prinses Elisabethlaan continueranno mentre quelli sul lato nord saranno rinviati. Per essere chiari: la maggioranza non abbandona la ricostruzione del lato nord, ma riconosce la necessità di una maggiore consultazione con tutte le parti interessate. Il comune chiede quindi a STIB di redigere un permesso modificato, dopo aver consultato i residenti.

I lavori inizieranno il 9 gennaio ma agli oppositori, il compromesso non basta: vogliono uno stop a tutto il progetto.

SHARE

Altri articoli