Lëa-Kim Châteauneuf, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Sabato 1 maggio migliaia di persone potrebbero accorrere al Bois de la Cambre per partecipare a La Boum 2, un evento organizzato online che fino ad oggi ha già causato molte tensioni. Secondo 7sur7, il sindaco di Bruxelles, Philippe Close (PS), assicura che la polizia interverrà in caso di disturbi all’ordine pubblico. La pagina dell’evento La Boom 2 è stata nel frattempo messa offline da Facebook.

La sottosegretaria agli interni Annelies Verlinden (CD&V) ha dichiarato giovedì alla plenaria del parlamento che c’era il rischio che l’evento spontaneo, potesse aver luogo in altri posti. Il sindaco di Bruxelles è in contatto con la polizia e oggi è previsto un incontro di coordinamento con il Centro di crisi. Il I° maggio è sempre una giornata impegnativa a Bruxelles: una decina di eventi sono già in programma.

“Il sindaco vorrebbe aggiungere che Bruxelles è sempre attenta al diritto alla libertà di espressione e che la capitale è un luogo di relax. Ma se vieni a Bruxelles per seminare il caos e provocare, allora interverrà la polizia”, ha detto il suo portavoce Maïté Van Rampelbergh.

Facebook, in consultazione con l’ufficio del pubblico ministero di Bruxelles, da allora ha rimosso l’evento La Boum 2 dal social network. Decine di migliaia di persone avevano espresso il loro interesse a partecipare.