Pic: Sara Prestianni

Un centinaio di avvocati, richiedenti asilo e attivisti hanno protestato giovedì pomeriggio contro le politiche sottosegretario  per l’asilo e la migrazione Nicole de Moor (CD&V). Gli attivisti trovano inaccettabile che, nonostante 5.000 condanne, il Belgio non offra ancora rifugio a tutti i richiedenti asilo, dice Bruzz.

Da circa un anno, Fedasil non riesce ad offrire un posto dove stare a tutti i richiedenti asilo: prima erano solo uomini single, ma nelle ultime settimane anche donne e minori sono stati costretti a passare la notte per strada, sottolineano gli attivisti.

Gli avvocati hanno portato più volte in tribunale in governo per denunciare la situazione, ma nonostante 5.000 condanne, il segretario di Stato continua a ignorare il problema, dice il Progress Lawyers Network.

Alle 14 una delegazione di Progress Lawyers Network ha incontrato la sottoegreteria e le ha comunicato che se una soluzione non viene trovata in fretta, gli avvocati ripeteranno le loro azioni su base settimanale.