Source pic: Gmaps

Una parete in plexiglas sul portico dei padiglioni dell’Anderlechtsepoort è stato montato per impedire che i senzatetto trovino riparo lì, dice Bruzz.  Secondo il sottosegretario all’Urbanistica Pascal Smet (One.brussels-Vooruit), i pannelli sono illegali perché installati illegalmente su un edificio storico.

Non è la prima volta che sotto i portici dei padiglioni dei brevetti viene installata un’infrastruttura per tenere lontani gli homeless: nel 2017, ad esempio,  all’ingresso era presente un impianto di irrigazione attivato da un sensore. Secondo il Comune di Bruxelles, questo sistema doveva annaffiare le fioriere del Museo senza l’intervento umano, ma in realtà, serviva a tenere lontani i senzatetto.

Nel frattempo gli irrigatori sono stati rimossi, ma il Comune di Bruxelles ha installato dei pannelli in plexiglass tra i pilastri dei padiglioni alla fine del 2019. Quei pannelli sono illegali, scrive RTBF. “Nella parte anteriore degli edifici ci sono colonnati che sorreggono il tetto e formano una sorta di portico monumentale. Questi colonnati erano un problema per la città perché i senzatetto vi trovavano rifugio “, spiega Pascal Smet in una risposta scritta a Farida Tahar (Ecolo).

Ma dato che si tratta di un’installazione su un edificio monumentale costruito tra il 1835 e il 1836, è illegale. Il comune, allora, ha chiesto di regolarizzare le strutture ma il sottosegretario è stato chiaro: non arriverà alcun permesso. Smet sottolinea la complessità del dibattito sui senzatetto e promette di cercare una soluzione che guardi sia alla protezione del patrimonio sia all’accoglienza.