Un agricoltore fiammingo che martedì ha acquistato scatole di banane al mercato di Bruxelles, ha fatto una scoperta soprendente quando è tornato a casa: una grande quantità di cocaina era nascosta tra i prodotti, scrive De Standaard.

Stefan Van Dorslaer, questo il nome dell’agricoltore, fa spesso scorte al primo mercato di Bruxelles e ha scoperto la cocaina mentre disimballava le banane acquistate per venderle nel negozio della sua fattoria.

In sette delle dieci scatole che ha acquistato c’erano blocchi di cocaina, avvolti in plastica con del nastro adesivo attorno, “proprio come si vede nei film”, ha detto Van Dorslaer a De Standaard.

“È stato subito chiaro che non si trattava di confezioni di burro di cacao. Non sapevamo cosa farne: portare tutto alla polizia non sembrava l’idea migliore».

Ha invece telefonato alla politie, che si è presentata con le unità speciali.  “A quanto pare, avevano paura che ci fosse una sorta di dispositivo di localizzazione nel carico”, ha detto l’agricoltore. “La polizia ha impiegato molto tempo per pesare tutto e per registrare le tracce. Verso mezzogiorno, finalmente se ne sono andati. Le altre tre scatole di banane le ho tenute».

Al momento non è nota la provenienza del carico anche se, dice il portale fiammingo, si pensa provengano dalla Colombia.