The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BE

Brussels Airlines, al vaglio le opzioni per garantire i voli di ritorno

Brussels Airlines sta attualmente studiando se sarà in grado di garantire voli di ritorno per i clienti, a seguito dell’annuncio che diverse compagnie aeree del gruppo Lufthansa offrono tale garanzia ai propri clienti. Mentre Lufthansa, SWISS e Austrian Airlines offrono non solo opzioni di riprenotazione flessibili ma anche una garanzia di volo di ritorno di base su tutte le rotte europee, Brussels Airlines ha confermato che attualmente non è in grado di prendere parte all’iniziativa.

Stiamo esaminando se possiamo offrire la garanzia del volo di ritorno ai nostri clienti. Stiamo studiando le opzioni”, ha dichiarato Kim Daenen, portavoce di Brussels Airlines, al Brussels Times. Fornendo la garanzia, il Gruppo spera di offrire ai propri clienti maggiore sicurezza, poiché il coronavirus sta ancora trattenendo molti clienti dal viaggiare. La garanzia si applicherà a tutti i viaggi con data del volo di ritorno fino alla fine di gennaio 2021, indipendentemente dalla tariffa prenotata.

A partire da lunedì, i residenti belga possono recarsi in diversi paesi europei mentre iniziano a riaprire i loro confini dopo mesi di blocco. L’Austria, la Francia, l’Italia, il Liechtenstein, la Polonia o la Svizzera sono tra alcuni dei paesi in cui i residenti del Belgio sono autorizzati a viaggiare senza alcuna apparente restrizione o condizione obbligatoria, secondo il ministero degli affari esteri.

Brussels Airlines ha effettuato 22 voli il 15 giugno, il primo giorno di ripresa dei voli. Il primo volo per Roma era previsto per le 7:30 del mattino ed era al completo. “Tutto procede secondo i piani”, ha dichiarato Dieter Vranckx, CEO di Brussels Airlines, aggiungendo di essere soddisfatto della ripresa delle attività. “Dopo tre mesi di inattività, oggi è un giorno importante. Abbiamo voli completi quasi ovunque. È buono”, ha aggiunto.