Brulingua, la piattaforma di apprendimento delle lingue a Bruxelles, è gestita da Actiris, l’agenzia per la formazione e l’occupazione di Bruxelles.

La piattaforma che offre lezioni gratuite online ai residenti di Bruxellesora sta espandendo la sua attuale offerta da quattro a 24 lingue. Le nuove lezioni saranno disponibili dal 19 ottobre.

Lanciata otto anni fa, Brulingua ha sempre offerto francese, olandese, tedesco e inglese. Ma ora aggiungerà 21 lingue, comprese molte lingue europee, come lo spagnolo, il greco e l’italiano. Il russo e l’arabo completeranno l’offerta.

La mancanza di competenze linguistiche è uno dei fattori principali quando si tratta di lavori per i quali ci sono troppo pochi candidati“, ha detto il ministro del lavoro di Bruxelles Bernard Clerfayt. “Questo è certamente il caso quando si tratta di posizioni amministrative, receptionist e posizioni di vendita”.

Altri cambiamenti sono in arrivo per la piattaforma e l’app di Brulingua. “Stiamo investendo in strumenti per dare a chi cerca lavoro un’arma in più nel suo arsenale”, ha detto la direttrice generale di Actiris Caroline Mancel. “Nei prossimi mesi, stiamo per lanciare una serie di aggiornamenti. Gli utenti saranno in grado di sfidare se stessi e accedere a classi più interattive e attività nella ‘vita reale’, come quiz e tabelle linguistiche”.

Un altro cambiamento significativo al sito e all’app di Brulingua: tutte le informazioni saranno offerte in 32 lingue invece delle attuali francese, olandese e inglese. “È piuttosto sciocco chiedere alle persone che vivono a Bruxelles e che non parlano francese o olandese di imparare le lingue su una piattaforma che è offerta solo in francese o olandese”, ha detto Clerfayt.