Mentre l’ultimo episodio della saga di James Bond, No Time to Die, sta uscendo nella sale, la capitale belga ha lanciato sui social l’hashtag #BringBondtoBrussels. La campagna invita tutti coloro che vivono a Bruxelles a suggerire le location in cui si potrebbe girare il prossimo film.

“Speriamo che l’ultimo film di James Bond attiri molti spettatori nei cinema di Bruxelles, ma abbiamo bisogno di toglierci un sassolino”, ha detto Imane Belguenani del fondo screen.brussels. “Finora sono usciti 25 film dell’agente 007 e in nessuno di essi James Bond ha mai messo piede a Bruxelles.

In un video promozionale, Belguenani propone zone come il Boulevard Anspach, le Gallerie Reali e la Grand Place. L’iniziativa è nata dal Brussels Willems Fund, che vuole che Bruxelles abbia un posto al sole tra le capitali del cinema.

Un’operazione che incrementerebbe anche i flussi turistici. Belguenani infatti cita alcuni studi, secondo i quali le città presenti in film popolari e internazionali possono attrarre tra il 25% e il 300% di turisti in più.

“Bruxelles è troppo spesso trascurata come location per le grandi produzioni cinematografiche straniere”, ha aggiunto. “Con la presenza di tutte le istituzioni europee e internazionali, la città è anche lo scenario ideale per un favoloso thriller di spionaggio”.

Già immaginate James Bond che fugge attraverso le sfere dell’Atomium? Non è detto che i produttori dei film, Barbara Broccoli e Michael G. Wilson, non prendano sul serio la proposta.

 

 

CoverPic@www.GlynLowe.com from Hamburg, Germany, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons