Tra le tante conseguenze della Brexit c’è il rischio di un nuovo esodo Somalo. Secondo eenvaandag l’apprensione tra la comunità somala in Gran Bretagna è alta. La paura è quella di essere deportati in seguito all’uscita dell’Inghilterra dall’Europa.

Molti di questi somali, però, fanno parte di quei circa 40.000 che in passato, hanno ricevuto il passaporto olandese. Circa la metà di loro, infatti, è emigrata negli anni in Gran Bretagna.

Una donna somala, che ha voluto rimanere anonima, ha confermato i timori della comunità: “c’è paura e incertezza. Prima di essere buttati fuori, faremo il passo da soli.” Il “passo” a cui si riferisce è quello di tornare in Olanda.

Il problema, però, che inizia già a riscontrarsi nelle organizzazioni di accoglienza olandesi, è che questi ritorni non vengono adeguatamente preparati. Molti si aspettano di trovare immediatamente aiuto tramite i servizi sociali, ma se non si tratta di casi particolari (come tossicodipendenti, persone con malattie mentali o con debiti finanziari) non possono essere aiutati. Di conseguenza molti di loro finiscono in ricoveri per senzatetto.

Harry Crielaars, direttore dell’organizzazione per i servizi sociali Traverse, avverte: “se arriveranno ancora più somali, allora i centri di accoglienza non saranno preparati per questo.”

Ali Ware, presso la federazione delle associazioni somale, vuole che l’ambasciata olandese agisca: “chiediamo all’ambasciata olandese di informare adeguatamente i somali olandesi nel Regno Unito.” In questo modo, secondo Ware, s’impedirebbe loro di tornare impreparati.