A causa dell’aumento dei prezzi del gas, sempre più persone sono alla ricerca di una soluzione alternativa che non usi gas. Oltre ai riscaldatori elettrici, alle pompe di calore e alle stufe in legno, molte persone optano per l’aria condizionata per riscaldare la loro casa questo inverno.

Le società di installazione in tutto il paese riportano grandi numeri  e vedono chiaramente una nuova tendenza. “A causa degli enormi prezzi del gas, le persone sono un po ‘nel panico e vogliono riscaldarsi con l’elettricità anziché con il gas”, afferma a NOS  Martijn Verspeek, che ha una società di installazione a Valkenswaard. La sua azienda è sicuramente impegnata a installare i condizionatori d’aria per metà del tempo di lavoro, a dimostrazione dell’impennata in corso.

Una pompa di calore sarebbe anche una soluzione, ma il tempo di consegna è attualmente dodici mesi, afferma Verspeek, quindi il condizionatore rimane l’unica soluzione credibile a portata di mano. La tecnologia dell’organizzazione della filiale NL riconosce la tendenza: “Quando si accende il riscaldamento centralizzato per riscaldare una o due stanze della casa, la caldaia utilizza una quantità relativamente grande di gas. In alcune situazioni può essere più efficiente un condizionatore d’aria. ”

Per inciso, un condizionatore d’aria non è economico. Un Airco standard costa circa 2500 euro, una versione avanzata, circa 4000 euro. Un investimento troppo grande per molte famiglie. Nonostante i vantaggi, il costo potrebbe essere un freno per il suo ampio sviluppo, soprattutto per l’assenza di sussidi per un condizionatore d’aria.

“Inoltre, i condizionatori d’aria sono in realtà solo economici e sostenibili in inverno”, afferma Milieu Centraal. “In estate stanno sono molto costosi”