Sempre più olandesi acquistano online generi alimentari e prodotti domerstici: i negozi Web di Albert Heijn, Jumbo e Picnic stanno vedendo crescere il loro fatturato a doppia cifra ogni anno, e anche i negozi di bricolage stanno mostrando una crescita impressionante, secondo Twinkle 100, una classifica dei 100 venditori online più popolari in base al fatturato, riferisce NOS .

Per la prima volta nella storia olandese, il Twinkle 100 ha un supermercato “fisico” tra i primi 3. Albert Heijn è salito dal quinto posto dell’anno scorso, al terzo quest’anno. Sebbene la catena di supermercati sia ancora molto indietro rispetto al primo e al secondo bol.com e Coolblue. Anche Jumbo è arrivato tra i primi 10 quest’anno. E il supermercato online Picnic è passato dal 25 ° posto dell’anno scorso all’11 ° quest’anno.

L’esperto di vendita al dettaglio Laurens Sloot non è sorpreso dal fatto che i supermercati stiano raggiungendo il mercato online, ha detto a NOS. Ma ciò non significa che un giorno i supermercati fisici saranno un ricordo del passato. “Di tutto ciò che acquistiamo al supermercato, ora facciamo circa il 4 percento online“, ha detto all’emittente. “Alcune persone pensano che ordineremo circa il 10 percento dei prodotti del supermercato tramite il sito Web nel 2030. Se questo viene raggiunto, significa ancora che il 90% è acquistato direttamente in negozio”.

Anche i negozi di bricolage e hardware stanno conquistando il mercato online, ha dichiarato Arjan van Oosterhout di Twinkle. Praxis è il nuovo arrivato tra i primi 100, al 61 ° posto. HBL-online, che vende principalmente strumenti, ha fatto il suo debutto nella classifica al 75 ° posto quest’anno.

“I negozi di ferramenta dubitavano del debutto online”, ha detto a NOS Wijnand Jongen dell’organizzazione commerciale domestica. “Per dispositivi più grandi come trapani e levigatrici, Internet è ovviamente facile. Ma è un lavoro enorme per un negozio di ferramenta rendere disponibili tutte le piccole cose come viti, dadi e rondelle via Internet.

Il primo posto nella classifica va a bol.com con un fatturato di 1,6 miliardi di euro l’anno scorso, rispetto a 1,2 miliardi nel 2017. Questa crescita dei ricavi può essere principalmente attribuita alle vendite dei suoi partner commerciali, secondo Van Oosterhout.