NL

NL

Boom di viaggi con le OV-fietsen, il bike sharing pubblico è un trionfo

Il successo della bicicletta pubblica OV-fiets continua a crescere in modo esplosivo: con 5 milioni di viaggi stimati nel corso del 2019, rispetto ai 3 milioni del 2018. Il sistema, introdotto dal gestore delle infrastrutture ferroviarie ProRail e dalla società di trasporti NS nel 2000, consiste in un parco biciclette che conta oggi quasi 21mila mezzi dislocati in oltre 300 punti in giro per l’Olanda.

La facilità di noleggio della bici -basta una OV-chipkaart per poterne affittare due al costo di 3,85e al giorno ciascuna- e le stazioni, ormai, in larga parte automatizzate, hanno trasformato l‘esperimento di quasi 20 anni fa in un modello di mobilità consolidato e in crescita costante.

La crescita, stando ad un articolo del Trouw, è del 20-30 percento l’anno. Le ferrovie olandesi hanno fregistrato finora 4,2 milioni di viaggi nel 2019, rispetto ai 3 milioni dell’intero 2018. Il numero totale di viaggi dovrebbe raggiungere i 5 milioni quest’anno.

“Le OV-fietsen sono popolari perché molto facili da usare”, afferma Marise Bezema, responsabile delle ferrovie olandesi. “Anche la tendenza sociale a lasciare l’auto e muoversi con il bike sharing gioca un ruolo importante.” E il costo limitato è un altro fattore a favore.

Le policy sulle OV sono cambiate di recente: in precedenza il noleggio non era economico ma di recente NS ha preferito abbattere le tariffe per invogliare gli utenti a viaggiare in treno: da quando NS ha ridotto l’abbonamento di biciclette per il trasporto pubblico da 10 euro l’anno a 1 centesimo una tantum, il numero di abbonati è aumentato da 200.000 a 750.000.

Tra i progetti futuri, quello di abbattere i costi per la restituzione della bici presso location diverse da quella dove è stata presa: per ora l’opzione costa 10e ma non è detto che presto le cose non possano cambiare, dicono da NS.

Ad ottobre le OV fietsen sperimenteranno una serratura intelligente che può essere aperta con la OV kaart. Se il test dovesse avere successo, addio chiavi.

SHARE

Altri articoli