Il governo sta elaborando un piano per introdurre un bonus per le aziende agricole che emettono molto azoto nelle riserve naturali e intendono chiudere, dice NOS. Le organizzazioni degli agricoltori sono cautamente positive, ma sono anche in attesa perché i piani definitivi non saranno presentati fino a venerdì.

“È in linea con il consiglio di Remkes [negoziatore del governo] offrire un buon accordo”, afferma un portavoce dell’organizzazione di settore LTO Nederland al portale della tv pubblica. Secondo i piani del gabinetto, gli agricoltori dovrebbero ricevere un’offerta da aprile del prossimo anno: potranno innovare, spostarsi o chiudere. Se un agricoltore decide di chiudere, ottiene il 120% del valore della sua azienda.

“Un’offerta interessante. Speriano che gli agricoltori possano scegliere volontariamente di chiudere”, afferma LTO. Bart Kemp del gruppo Agractie lo definisce “una buona cosa” se c’è un accordo volontario.  

Gli agricoltori non sono obbligati a partecipare al programma, ma poi dovranno fare i conti con requisiti ambientali più severi e sarà molto più difficile continuare, secondo i piani.