The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BELGIO

Bombe nucleari americane in Europa, un rapporto parlamentare NATO ne conferma la presenza in basi in Belgio, Olanda e Italia



La bozza di un rapporto pubblicato dall’Assemblea parlamentare della NATO conferma che il Belgio è uno dei tanti paesi europei dove sono stoccati centinaia di ordigni nucleari americani.

Il documento, pubblicato sul sito web dell’Assemblea in aprile ma redatto l’11 luglio, afferma che tra le 10 e le 12 armi statunitensi di capacità nucleare sono immagazzinate nella base aerea di Kleine Brogel, nella provincia del Limburg.

Il quotidiano belga De Morgen ha ottenuto una copia del documento prima che il suo paragrafo finale fosse omesso. Secondo il media belga, il documento in precedenza diceva:

Nel contesto della NATO, gli Stati Uniti stanno schierando circa 150 armi nucleari in Europa, in particolare lbombe B61, che possono essere sganciate sia dagli aerei statunitensi che da quelli alleati. Queste bombe sono immagazzinate in sei basi americane in Europa: Kleine Brogel in Belgio, Büchel in Germania, Aviano e Ghedi-Torre in Italia, Volkel nei Paesi Bassi e Inçirlik in Turchia. ”

La versione aggiornata del rapporto ha eliminato le specifiche relative alla posizione delle basi aeree e ha invece elencato i cinque paesi, riferendosi ad essi come “alleati europei spesso citati come basi operative” in grado di ospitare armi nucleari.

Il fatto che il Belgio e altri stati membri dell’alleanza stiano ospitando armi nucleari statunitensi non è una novità: nel 2015 gli Stati Uniti hanno stanziato milioni di dollari per un nuovo edificio per la manutenzione di armi nucleari, secondo il quotidiano in lingua olandese.

Il progetto di rapporto parlamentare, ottenuto dal partito verde fiammingo Groen, segna una svolta rispetto al precedente governo e alla policy di “non confermare né smentire” la presenza di tali armi in Belgio.

Mette anche in discussione l’adesione del Belgio all’accordo sulla non proliferazione delle armi nucleari, che ha ratificato nel 1968.

Wouter De Vriendt, membro del  Groen, ha dichiarato che il rapporto ha dimostrato “l’ipocrisia” intorno al tema delle armi nucleari. “Tutti sanno che le bombe ci sono. Solo che il governo blocca qualsiasi dibattito democratico negando la loro presenza”, ha detto De Vriendt a De Morgen.



31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!