Bol.com vieterà i libri con contenuti antisemiti: l’azienda ha stretto accordi in merito con il Coordinatore nazionale per la lotta all’antisemitismo, Eddo Verdoner, scrive NOS.

“Tutto è iniziato l’anno scorso dopo una serie di incidenti su Bol.com e alcune denunce”, ha detto Verdoner a NOS Radio 1 Journaal. “Come negozio rispettabile, non dovresti voler offrire tali prodotti. Voglio affrontare il modello di business dietro l’antisemitismo e le teorie del complotto.”.

Secondo Verdoner, questi sono libri con contenuti punibili e quindi non dovrebbero essere venduti affatto; libri che semplicemente non sono punibili, ma sono chiaramente antisemiti. “I negozi online devono difendersi. Dobbiamo valutare preventivamente se i libri antisemiti sono nel catalogo, non in modo reattivo”.

Bol.com ha discusso l’argomento con diversi esperti, tra i quali Meldpunt Discriminatie Regio Amsterdam e Artikel 1 Midden Nederland.  “Condividendo questa conoscenza, anche altri negozi online possono trarne vantaggio”, afferma il Coordinatore nazionale contro l’antisemitismo. Anche Marktplaats ha intenzione di partecipare, dice NOS.