02:20

Il blog è chiuso.

01:35

Rispetto al secondo exit poll, dice NOS, c’è stato un aggiustamento:

D66 e VVD hanno un seggio in meno
PVV e JA21 un seggio in più

Inoltre, dice la tv, c’è un ulteriore aggiustamento a proposito dei resti assegnati ai partiti; centesimi che potrebbero cambiare ancora il quadro

23.46

Dove è Baudet? Il leader del Forum voor Democratie è l’unico ad essere “sparito” dopo l’apertura delle urne, che danno al suo movimento una sostanziale rimonta.  Secondo NOS, Baudet non si sarebbe presentato presso la sede del comitato elettorale ad Amsterdam. Alcuni hanno creato l’hashtag #waaristhierry

 

23.35

Jesse Klaver, leader del Groenlinks, si dice deluso per la sconfitta che arriva dopo una lunga serie positiva per il partito, che ha raggiunto l’apice con la vittoria ad Amsterdam:  “Vita politica significa che a volte vinci e a volte perdi”, ha detto Klaver, che dice di voler aspettare un’analisi compiuta.

Quanto al governo, ora l’iniziativa spetta al VVD e al D66.

Delusione anche dal Pvda, il partito laburista: la leader Lilianne Ploumen ha detto ad NOS che si sarebbe aspettata un risultato migliore. Il partito rimane a 9 seggi ossia lo stesso numero conquistato dopo il tracollo del 2017.

22.50

Prime dichiarazioni di Mark Rutte: sono orgoglioso che il VVD sia primo partito per la quarta elezione di fila

22.46

I cristiano democratici perdono 5 seggi. “Ovviamente è un risultato deludente per noi”, dice a Nos il leader Hoekstra che dice di voler valutare in seguito, a risultati definitivi, cosa fare.

22.3o

Geert Wilders del PVV sperava di più, ma è comunque soddisfatto dei 17 seggi che il suo partito potrebbe assicurarsi, in base agli exit polls di NOS. “Avremmo preferito di più, ma questo è comunque un ottimo risultato”.

Il PVV sarebbe stato votato da circa un milione di elettori e potrebbe rimanere il più grande partito d’opposizione.

21.58

La leader del partito 50 Plus Liane den Haan è delusa per il solo seggio che il suo partito potrebbe aver conquistato, scrive NOS. Alle elezioni del 2017 erano 4 ma ora, sembra che il partito dei pensionati, a fatica, rimarrà con uno. Il movimento è stato dilaniato da scontri interni e il leader storico, Henk Krol, ha lasciato l’incarico.

21.55

Rivisto il primo exit poll: aumenta il vantaggio del VVD, che sale a 35 seggi. Sale anche il partito di Baudet a 8. Volt scende a 3 seggi.

Volgens een geüpdatete exitpoll van onderzoeksbureau Ipsos, in opdracht van de NOS, blijft de VVD de grootste partij met…

Pubblicato da NOS su Mercoledì 17 marzo 2021

21.10

ELEZIONI NL – PRIMO EXIT POLL

I primi exit poll danno un risultato clamoroso per il D66.
Giù gli altri partiti…

Pubblicato da 31mag.nl su Mercoledì 17 marzo 2021