The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Blocchi stradali e “visite a domicilio” con trattore, escalation di intimidazioni dei boeren

Il parlamento sta discutendo animatamente della protesta degli agricoltori, che negli ultimi giorni hanno aumentato la pressione contro il governo con blocchi stradali quasi quotidiani. I motivi del disappunto da parte dei boeren sarebbe la nuova legge per limitare le emissioni di monossido di azoto perchè a detta loro penalizzerebbe il settore.

La misura che vorrebbe vietare di aggiungere proteine nel mangime, viene contestata con particolare durezza. Secondo i boeren, ridurre le proteine avrebbe un impatto negativo per la salute degli animali. Il governo sta cercando di far quadrare il cerchio perchè una sentenza della Corte Suprema, che impone di ridurre le emissioni, non lascia molte soluzioni all’esecutivo.

Ma l’escalation della protesta è preoccupante: martedì gli agricoltori si sono recati con i trattori presso l’abitazione privata di un attivista ambientalista di Nijmegen e ieri, i trattori hanno impedito alla ministra dell’agricoltura di recarsi in visita nello Zeeland, bloccando l’autostrada. Un parlamentare D66 ha ricevuto minacce di morte su un forum di agricoltori.

Alcune province stanno intervenendo: Friesland, Groningen e Drenthe hanno vietato le manifestazioni che coinvolgono trattori fino a lunedì.

“Abbiamo visto più volte che questi trattori vengono usati per intimidire”, ha detto all’emittente Koen Schuiling, sindaco di Groningen e presidente della regione di sicurezza locale. “Anche gli agricoltori che hanno un’opinione leggermente diversa vengono minacciati.”

Giovedì, l’organizzazione Farmers Defence Force sfiderà in tribunale il divieto di protestare con i trattori