Il Parlamento Europeo si schiera con Black Lives Matter, contro la violenza della polizia e gli abusi sui manifestanti e tra i principi a sostegno delle proteste per i diritti delle minoranze, assume una posizione specifica sulla questione delle “black face”: pur non citando espressamente Zwarte Piet, al punto 16 della risoluzione si legge “I paesi europei devono abbandonare le loro “tradizioni razziste e afrofobiche” come quella della ‘Blackface”.

Le risoluzioni non sono vincolanti ma hanno un enorme peso sul piano politico.

Nella risoluzione sono stati condannati la tratta degli schiavi e la rimozione della memoria come fattori di divisione. Soprattutto la tratta degli schiavi è stata definita un “crimine contro l’umanità”. Dei partiti olandesi, contrari Forum voor Democratie e i partiti cristiani. Il VVD non ha partecipato al voto, mentre i partiti di sinistra hanno votato sì.