NL

NL

Black lives matter, domani Rutte incontrerà rappresentati proteste

Mercoledì il primo ministro Mark Rutte e il ministro Wouter Koolmees per gli Affari sociali e l’occupazione incontreranno i principali rappresentati delle proteste contro il razzismo nei Paesi Bassi. Discuteranno su “come affrontare il razzismo nella società e di come la discussione sul razzismo possa essere condotta in modo positivo”, ha detto martedì RVD.

All’incontro ci sarà Black Lives Matter Nederland, attivisti e organizzazioni contro il razzismo nei Paesi Bassi, e Kick Out Zwarte Piet. Il gruppo di attivisti, da anni, cerca di far smettere ai Paesi Bassi di usare la faccia nera nelle celebrazioni di Sinterklaas.

Durante le proteste di giugno, Rutte era stato elogiato per aver incontrato persone in prima linea nel dibattito sul razzismo. In verità, è poi stato criticato perché nessuna delle persone coinvolte in Black Lives Matter Nederland era stata invitata a quell’incontro.

Kick Out Zwarte Piet aveva accusato Rutte di voler sfruttare l’incontro per avere visibilità. Piuttosto che cercare di combattere il razzismo nei Paesi Bassi, Rutte amava farsi fotografare a quegli incontri. “Il discorso, e le modalità dell’invito di Rutte, fanno pensare ad una trovata di marketing più che ad una conversazione sincera per contrastare il razzismo istituzionale in termini concreti.

Il gruppo di attivisti aveva contestato anche la scelta del governo nella formulazione, simile a quella utilizzata nell’annuncio della riunione di mercoledì. “Ci rammarichiamo che Rutte voglia parlare di ‘come la conversazione sul razzismo nella società può essere condotta correttamente’, e non su come sviluppare una politica per combattere il razzismo“, aveva detto KOZP. “Lo vediamo come un diversivo per non parlare degli appelli dell’UE e dell’ECRI a formulare un approccio nazionale alla lotta contro il razzismo.”

SHARE

Altri articoli