Dopo una richiesta di immagini, la polizia ha ricevuto venti segnalazioni che potrebbero fornire maggiori informazioni sul rapimento e sulla morte del bambino belga di 4 anni Dean. Secondo la polizia, i suggerimenti recenti includono possibili filmati o dritte su dove possano essere reperiti filmati utili all’indagine, dice NOS.

Tra questi, segnalazioni anche di passanti che erano stati sull’Oosterscheldekering, dove è stato trovato il corpo del piccolo Dean. Ieri la polizia olandese ha diffuso un appello con orari e il percorso che ha preso il sospetto De K., riferisce Omroep Zeeland. Le venti segnalazioni si aggiungono alle oltre cento  che la polizia ha ricevuto da quando sono iniziate le indagini sulla scomparsa del bambino scomparso.


Secondo i media belgi, la polizia tiene conto del fatto che Dean fosse già morto nel suo paese natale, nell’appartamento di Sint-Gillis-Waas, dove De K. viveva con la sua ragazza, secondo il quotidiano belga Het Laatste Nieuws.

Dean era scomparso da mercoledì della scorsa settimana ed era stato visto l’ultima volta a Sint-Niklaas, in Belgio, alla presenza del 34enne De. K. L’uomo è stato arrestato lunedì pomeriggio a Meerkerk, nella provincia di Utrecht.