The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

FOCUS

“BIJ ons in de Jordaan”, l’anima folk di Amsterdam



“Chi canterà bij “Ons in de Joordan” si è chiesto il deputato cristiano-democratico Erik Ronnes quando nella capitale rimarranno solo expat e turisti? Per un olandese è un riferimento abbastanza chiaro ma per tutti gli altri potrebbe non essere così intuitivo. Eppure il brano di “folk olandese” che sentirete intonare (o stonare) a tutti in un “brown cafè” dopo qualche biertje è un po’ la colonna sonora nostalgica dell’Olanda di un tempo.

Autore Johannes Hendricus van Musscher, meglio noto come “Johnny Jordaan”, leader indiscusso del Jordaanlied, un sub-genere locale del levenslied, musica “folk” dei Paesi Bassi.

Johnny Jordaan (1924-1989) divenne celebre nel 1955 dopo aver vinto lo “Jordaan festival”, grazie ad un singolo “De Parel van de Jordaan”/”Bij ons in de Jordaan” che in breve tempo è diventato un successo nazionale, vendendo centinaia di migliaia di copie.

Il brano ha avuto il merito di dare lustro al quartiere Jordaan, negli anni ’50 una zona malfamata e decadente (decenni prima di diventare una delle zone più ricercate e costose della capitale). Ma non tutti hanno salutato con entusiasmo lo strepitoso successo di “Ons in de Joordan”: nell’Olanda “pillarizzata” degli anni ’50/’60, i socialisti boicottarono il brano, considerato troppo frivolo e  “nazional popolare”

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!