I residenti di Barneveld, cittadina della Bijble Belt, non hanno tradito le proprie radici. Sono riusciti a vincere una campagna perché venissero spenti i lampioni del quartiere residenziale Nesciostraat. Motivo dello scandalo sarebbe stata la tipologia di luci: rosse, installate per non disturbare i pipistrelli.

I cittadini si sarebbero lamentati perché l’illuminazione purpurea faceva apparire “squallida” la zona. Un’atmosfera “a luci rosse” che degradava e sviliva il valore della cittadina.

Il “quartiere osé” sarebbe stato costruito nei pressi di una corrente molto frequentata da pipistrelli. L’illuminazione rossa non era altro che un modo per proteggere la specie. “In quanto autorità locale, dobbiamo rispettare le regole”, ha detto un portavoce all’ Omroep Gelderland.

Il consiglio comunale si è visto ora costretto a cambiare le lampadine. Proverà a concordare qualche alternativa con le organizzazioni animaliste.