I Paesi Bassi si sono fermati ieri alle 20:00 di lunedì, per commemorare i morti in guerra o durante le operazioni di mantenimento della pace dallo scoppio della Seconda guerra mondiale.

Quest’anno, però, nel centro di Amsterdam, i reali, il premier e la sindaca di Amsterdam hanno deposto una corona di fiori presso il memoriale di guerra in una piazza semi-deserta.

 

“Piazza Dam non è mai stata così vuota nel Giorno della Memoria”, ha detto Rutte alla conferenza stampa settimanale di venerdì. “In questo senso, il coronavirus ci sta rendendo molto consapevoli dell’importanza della nostra libertà”.

Oggi, 5 maggio, è festa e tutto il giorno, in giro per il paese, si terranno eventi commemorativi. Alle 20 si terranno 2 minuti di silenzio in tutto il Paese. A causa del coronavirus sono state cancellate tutte le celebrazioni ufficiali. Tuttavia, la fiamma della libertà sarà accesa a Wageningen e saranno accese torce cerimoniali in tutte e 12 le province olandesi.