The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BE

Belgio, tragedia dei 39 cinesi morti in furgone frigorifero: autorità indagano mafia irlandese per traffico di esseri umani



I 39 corpi senza vita che la polizia britannica ha trovato ieri in un camion frigorifero, avevano tutti nazionalità cinese e il tir era partito da Zeebrugge, in Belgio. L’autista non avrebbe saputo nulla della presenza delle persone e la polizia considera improbabile sia coinvolto in  traffico di esseri umani.  Avrebbe, inoltre, chiamato lui stesso i servizi di emergenza, scrive il portale fiammingo De Morgen.

Tra le 39 vittime anche un adolescente. Questi i fatti noti fino ad ora: poco prima delle 2:40 nella notte tra martedì e mercoledì, i servizi di emergenza britannici sono stati chiamati da un sito industriale a Grays, a circa 40 chilometri a est di Londra dal conducente del mezzo. Secondo la polizia britannica, si tratta dei corpi privi di vita di 31 uomini, 7 donne e una giovane. Le vittime avevano tutte nazionalità cinese.

La ricerca di migranti nascosti nei camion frigo è molto difficile perché i veicoli sono ben isolati e sigillati: questo è ciò che i  Marechaussee olandesi hanno detto al portale De Morgen, confermando quanto sostenuto dal sindaco di Bruges Dirk De fauw. Il Marechaussee lavora, tra l’altro, con i “cani migratori”, ossia cani addestrati alla ricerca di persone a bordo dei tir. Le celle frigorifere, tuttavia, sarebbero sigillate e quindi la presenza umana è di difficile individuazione anche per i cani.

La polizia britannica sta indagando se il crimine organizzato sia dietro il trasporto. È iniziata anche una caccia  internazionale all’uomo per identificare la banda di trafficanti che sarebbe responsabile della tragedia. Secondo il Daily Mail, gli investigatori stanno studiando una banda di trafficanti irlandesi che avrebbe collegamenti con la città bulgara di Varna. La notte scorsa, in Irlanda del Nord, sono state condotte due ispezioni.

Nel frattempo, è certo che il container è finito nell’Essex, nel Regno Unito, via Zeebrugge. La compagnia di navigazione Cobelfret è stata in grado di tracciare il trasporto e conferma che il rimorchio è passato da lì. Arrivato a Zeebrugge martedì pomeriggio alle 14.49 ha lasciato il porto lo stesso giorno. Da lì il camion frigo e andato a Purfleet in Inghilterra.

Le temperature interne di un camion – cella frigorifera possono scendere fino a 25 gradi Celsius sotto lo zero. La gente avrebbe trascorso più di dodici ore, secondo alcune fonti anche più di quindici ore, prima di essere trovata. Non è chiaro in questo momento dove e come le persone siano finite nel camion ma stando a De Morgen, il camion è stato immatricolato in Bulgaria a nome di una società di proprietà di una donna irlandese.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!