The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BE

Belgio, socialisti valloni (PS) e indipendentisti fiamminghi (NvA) ultima chance per formare un governo

Pic @Pixabay

A 15 mesi dalle elezioni, la trattativa per dare al Belgio un governo nazionale prosegue: il re Philippe ha deciso di estendere il mandato esplorativo affidato in occasione della Festa Nazionale ai leader delle uniche due formazioni in grado di poter dare vita ad un esecutivo: il socialista vallone Paul Magnette e il nazionalista-fiammingo Bart De Wever. Nonostante le differenze politiche enormi tra PS e NvA, l’accordo tra questi partiti sembra l’unica opzione per evitare elezioni anticipate.

I due presidenti sono stati ricevuti sabato al Palazzo Reale, scrive la testata francofona Le Vif, alle 14:30 per informare il sovrano di un primo esito della loro missione che non verrà reso noto non prima dell’8 agosto.

 

Diverse le dichiarazioni dei due: se Paul Magnette ha parlato di ultima possibilità, senza entrare nei dettagli, Bart De Wever ha affermato fin dall’inizio che l’operazione non offre alcuna garanzia di successo.

Intanto, sul versante fiammingo è già arrivato il no dell’Open Vld: il partito liberale non intende entrare in un esecutivo dove ci sia il PS mentre MR, il partito della premier Wilmès, non chiude ma esprime riserve, dice Le Vif. PS-sp.a, la sinistra radicale fiamminga-vallona ha profonde riserve verse un governo troppo sbilanciato a destra.