The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BE

Belgio, scuole francofone non chiudono con l’aumento di casi

Le scuole francofone in Belgio non chiuderanno, così come affermato dalla Ministra dell’Istruzione francofona Caroline Désir: “Le scuole sono una priorità assoluta”.

Le dichiarazioni di Désir arrivano il giorno dopo quelle del Ministro dell’istruzione fiammingo Ben Weyts, che aveva già affermato di voler tenere aperte le scuole di lingua olandese nelle regioni fiamminghe e a Bruxelles. “Più a lungo gli alunni rimangono lontani da scuola, più l’impatto si ripercuote sullo sviluppo e l’apprendimento”.

La Désir ha poi aggiunto: “Possiamo pensare di mantenere il codice giallo più a lungo rispetto ad altri settori e i dati hanno hanno mostrato come i rischi nelle scuole sono limitati”.

La Ministra si riferisce infatti ai dati dell’Ufficio francofono per l’infanzia (l’ONE) che ha mostrato la presenza di 235 casi per 100.000 studenti e come i nuovi casi siano stati per lo più registrati fra gli studenti delle scuole secondarie e personale.

Dei circa 900.000 studenti iscritti nelle scuole francofone nel paese circa 5.820 (0,5 %) stati sono stati posti in isolamento sempre secondo l’ONE.