Il Belgio ha reso di nuovo obbligatorio il lavoro da casa come parte di una serie di nuove misure volte a fermare la quarta ondata di coronavirus.

Obbligo del lavoro a distanza

L’obbligo del lavoro a distanza si applica a tutte le aziende del settore privato e agli enti pubblici, a meno che la natura del lavoro non lo renda impossibile.

Sarà ancora permesso di tornare in ufficio un giorno alla settimana. Un registro elettronico dovrebbe essere tenuto per garantire che le regole siano seguite e che non tutti i dipendenti siano al lavoro lo stesso giorno.

Dal 13 dicembre, lo smart working obbligatorio sarà ridimensionato da quattro a tre giorni a settimana.

Il comitato per la gestione del Covid si è riunito mercoledì pomeriggio – due giorni prima del previsto – dato che le nuove infezioni ora superano le 10.000 al giorno e le terapie intensive occupate sono più di 500.

Covid Safe Ticket

Un altro cambiamento riguarda il Covid Safe Ticket, che garantisce l’accesso a eventi e ristoranti e fornisce la prova di una vaccinazione completa, un recente test PCR negativo o un recente recupero dal virus.

Nei luoghi in cui si applica il Covid Safe Ticket, indossare una mascherina sarà obbligatorio, tranne quando si mangia, si beve o si pratica uno sport.

Questo significa che le mascherine dovranno ancora essere indossate al cinema, in discoteca o quando si partecipa a un evento con più di 50 persone all’interno e 100 all’esterno. È molto probabile che il Covid Safe Ticket sarà richiesto ai mercatini di Natale, per il momento ancora confermati.

L’età minima per indossare la mascherina al chiuso è stata abbassata da 12 a 10 anni, anche se le regole nelle scuole differiscono: ciascuna comunità linguistica del Belgio sarà libera di decidere se i bambini di 10 e 11 anni devono indossare le protezioni in classe.

I ministri regionali dell’istruzione e dell’occupazione sono stati invitati a garantire che i contatori di CO² siano rapidamente installati nelle scuole e nei grandi locali commerciali.

Extra dose di vaccino per tutti

La commissione ha anche confermato che a tutte le persone completamente vaccinate in Belgio sarà offerta una dose extra di vaccino a tempo debito. Anche ai bambini dai 5 agli 11 anni sarà offerto il vaccino non appena l’Agenzia europea dei medicinali darà la sua approvazione.

“Abbiamo tutti sperato in un autunno più leggero e un inverno senza Covid”, ha detto il primo ministro belga De Croo. “E invece dobbiamo ancora rimanere vigili”. Ha ricordato al pubblico l’importanza di limitare il più possibile i contatti sociali questo inverno – e, dove possibile, incontrarsi all’aperto.

Il comitato consultivo si riunirà di nuovo all’inizio di gennaio.