The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BE

Belgio rafforza misure covid: chiusura anticipata e riduzione bolle sociali

Il Belgio sta nuovamente rafforzando le sue misure per combattere il coronavirus, di fronte all’aumento di infezioni, ricoveri ospedalieri e decessi

In seguito ad una riunione del comitato consultivo, il Primo Ministro Alexander de Croo e il Ministro della Salute Frank Vandenbroucke hanno annunciato nuove misure, quali la riduzione delle bolle sociali e la chiusura anticipata dei bar in tutto il paese. 

“La situazione è preoccupante e molto grave” afferma De Croo. “Possiamo vedere che la diffusione del virus sta accelerando notevolmente. Dobbiamo fermarla il prima possibile”.

A partire da venerdì, con la durata di un mese, le nuove regole prevedono che:

  • le bolle sociali “vicine” – persone con cui avere un’interazione fisica – dovrà essere ridotta ad un massimo di 3 persone al di fuori della famiglia.
  • Le riunioni private a casa sono limitate ad un massimo di 4 persone oltre alla tua famiglia o chi vive con te.
  • Caffé e bar a livello nazionale saranno aperti solo fino alle 23.00. Solo 4 persone per tavolo potranno accedere al bar. Saranno fatte eccezioni per le persone che vivono con più persone sotto lo stesso tetto.
  • Le regole per i ristoranti rimangono tali.
  • Sono comunque consentiti raduni non organizzati all’aperto con un massimo di 4 persone.
  • Lavorare da casa rimane fortemente consigliato.

La situazione è grave, ha sottolineato Vandenbroucke. Occorrerà ancora un altro sforzo, perchè “i bambini possano continuare ad andare a scuola e le aziende possano continuare a lavorare. Dipende molto da tutti noi” aggiunge inoltre il ministro.

“Dobbiamo convincere le persone ancora, dare spiegazioni e faremo sforzi maggiori per questo” continua il ministro, ricalcando sulla necessità di sensibilizzare i singoli. “Ci sono alcune persone che prendono ancora le scorciatoie, diventeremo più severi con questo. L’imposizione sta diventando molto importante ovunque, nei mercati, nelle vie dello shopping, sugli autobus, sui trasporti pubblico, ovunque sta diventando sempre più importante farlo”.