BE

BE

Belgio, primo condannato per violazione norme anti coronavirus le infrange di nuovo

In Belgio, il primo condannato per violazione delle misure anti coronavirus è stato di nuovo sorpreso a infrangerle insieme ad alcuni amici, riporta VRT. Si tratta di un uomo di 23 anni di Molenbeek-Sint-Jans (Bruxelles).

Il 24 aprile, il tribunale di Bruxelles lo aveva condannato a 125 ore di lavori socialmente utili per non aver rispettato la distanza sociale per quattro volte alla fine di marzo. In alcune interviste rilasciate dopo il processo l’uomo aveva affermato che da quel momento avrebbe rispettato le misure per il contenimento del contagio. Meno di una settimana dopo, però, è stato di nuovo sorpreso a violare le norme, questa volta nella piazza Voltaireplein, a Molenbeek. Essendo recidivo, ora rischia una pena più severa.

Denis Goeman, portavoce della procura di Bruxelles, ha confermato a VRT l’accaduto

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli