Dr Les (Leszek – Leslie) Sachs from Brussels, Belgium / CC BY (https://creativecommons.org/licenses/by/2.0)

Il nuovo governo belga, la c.d. coalizione “Vivaldi”, composta da sette partiti, tra i quali socialisti (sp.a e PS), liberali (­Open VLD e MR), verdi (groen ed Ecolo) e cristiano democratici (CD&V) avrà un perfetto equilibrio di genere tra uomini e donne, con 10 rappresentanti per sesso.

Il governo De Croo è quindi l’esecutivo belga con la più alta presenza di donne di sempre. Questo non è l’unico primato, infatti per la prima volta, farà parte dell’esecutivo una persona transgender: Petra de Sutter sarà alla guida del Ministero dei lavori pubblici e della Pubblica amministrazione.

La de Sutter e l’ex premier Sophie Wilmès saranno le uniche due donne a ricoprire un ruolo in un ministero centrale (gli altri sei posti infatti saranno occupati da uomini) mentre la presidenza della Camera dei rappresentanti andrà alla socialista francofona Eliane Tillieux, prima donna a ricoprire questo ruolo.

Presto verra reso noto il nome di chi sarà nella Commissione speciale per il Coronavirus: quello più gettonato è Erika Vlieghe.