The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BE

Belgio, il re invitato a scusarsi per i crimini coloniali di Leopoldo II in Congo



Autheur: Olnnu Source: Wikipedia License: CC 3.0

Secondo Joachim Coens, presidente di CD&V, il re Philippe dovrebbe assumersi la responsabilità di scusarsi a nome del Belgio per le atrocità commesse in nome del suo antenato Leopoldo II in quello che era allora il Congo belga.

Il dibattito in corso sulla posizione del Belgio in relazione al suo passato coloniale è stato scatenato da eventi recenti, tra cui manifestazioni svoltesi in tutto il paese lo scorso fine settimana contro il razzismo istituzionale, in particolare nella polizia, nonché un movimento per rimuovere le statue di Leopoldo II da luoghi pubblici. Secondo Coens, che presiede il partito democratico cristiano fiammingo CD&V “Bisogna riconoscere che questo è un problema su diversi livelli. E penso che il re sia la persona più adatta a farlo. ”

La dichiarazione dovrebbe venire dal re, sostiene Coens, ma dovrebbe anche essere sostenuta dal governo, di cui il suo partito è membro. “In definitiva, sono i politici che hanno la responsabilità delle dichiarazioni del re“, ha detto al programma della VRT De Afspraak. L’anniversario dell’indipendenza del Congo, il 30 giugno, sarebbe un buon momento per farlo, ha detto. La questione del passato coloniale belga è tornata in auge negli ultimi giorni a seguito delle manifestazioni antirazziste di Black Lives Matter lo scorso fine settimana.

Questa corrente di opinione ha spronato diverse iniziative che richiedono la rimozione di statue di Leopoldo II da luoghi pubblici, così come altri monumenti commemorativi del passato coloniale del paese. Tra le risoluzioni degli ultimi giorni, le università di Mons e Leuven si sono inchinate alla pressione interna per rimuovere i busti di Leopoldo dai loro edifici. I ministri dell’istruzione della Comunità fiamminga e di quella francese hanno affermato inoltre che il colonialismo e i suoi effetti formeranno ora una parte obbligatoria del programma di studi per gli studenti delle scuole secondarie.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!