Le autorità della città di mare fiamminga di Knokke-Heist hanno stilato un “dress code” cittadino, nel tentativo di incoraggiare i bagnanti a indossare abiti più adatti, quando girano in città, scrive De Standaard. Disegni sull’asfalto che suggeriscono abbigliamenti appropriati e accompagnate dalla parola “dress code” (in inglese) sono state dipinte in questa località balneare, una delle più ricche del Belgio, situata lungo il confine con i Paesi Bassi. No a bikini, shorts e infradito ma piuttosto, si aspetta il comune, un abbigliamento più sobrio come pantaloni e scarpe quando si gira in città.

Le autorità locali hanno optato per la misura dopo che molti abitanti della città si sono lamentati di una mancanza percepita di decoro mostrata da alcuni turisti scrive Le Soir. Non esistono, tuttavia, leggi che impediscano di girare senza maglietta o con flip-flop: “Non è obbligatorio”, ha detto un portavoce del comune, aggiungendo che Knokke non è un luogo”elitario” ma punta a mantenere una buona qualità dei costumi. Magari mettendoci sopra una maglia o un pantalone.