Il Belgio continua a migliorare nella classifica mondiale dei Paesi non madrelingua dove si parla il miglior inglese. Occupa ora il sesto posto, secondo l’ultima edizione dell’EF English Proficiency Index.

La società di formazione internazionale EF Education First, con sede a Zurigo, ha recentemente pubblicato i risultati che analizzano i dati di due milioni di persone in 112 paesi e regioni che non sono madrelingua inglese. Quest’anno, il Belgio ha migliorato il suo punteggio precedente e supera Svezia, Finlandia, Germania e Portogallo.

Mentre il livello generale di inglese migliora in tutto il mondo, la Scandinavia non domina più i primi posti in questa classifica mondiale. I Paesi Bassi hanno mantenuto il loro primato con un buon distacco, i francesi hanno mantenuto il loro livello e rimangono davanti a Italia e Spagna.

“Nonostante il calo dei viaggi, l’inglese continua a facilitare la comunicazione e la cooperazione transfrontaliera e a permettere nuovi modi di lavorare”, ha detto Kate Bell, autrice dell’EF English Proficiency Index. “L’EF EPI di quest’anno è più completo che mai e fornisce informazioni preziose ai governi per valutare le loro politiche di apprendimento delle lingue ed evidenziare le aree strategiche di miglioramento”.

I risultati dal Belgio mostrano anche che i parlanti olandesi sono più avanti dei francesi nel paese quando si tratta di padroneggiare la lingua di Shakespeare. Secondo l’EF EPI, i valloni hanno ottenuto un punteggio di 554 contro 648 per i fiamminghi.

“Ci sono meno persone che parlano neerlandese al di fuori del loro paese”, ha spiegato Philippe Hambye, sociolinguista alla UC Louvain. “Quindi, hanno più bisogno di una lingua straniera. L’inglese è il più vicino perché è anche una lingua germanica. E poi c’è il fatto che sono abituati a guardare programmi televisivi in inglese e film sottotitolati”.

Le Fiandre occidentali sono in prima posizione tra le regioni belghe nella conoscenza dell’inglese, seguite da Anversa, Limburgo, Brabante fiammingo e Fiandre orientali. Il Lussemburgo è la regione in cima alla classifica della Vallonia. Le città belghe in cima alla classifica sono Anversa, Gand, poi Bruxelles e Liegi.

Il Belgio segue la tendenza globale, con il gruppo compreso tra 26 e 30 anni che ottiene il punteggio più alto, seguito dai 21-25enni e poi dai 31-40enni.

Gli adulti oltre i 30 anni hanno fatto i maggiori progressi dall’anno scorso, e quelli oltre i 40 anni hanno ottenuto per la prima volta un punteggio nella categoria delle competenze moderate. Queste tendenze evidenziano la capacità degli adulti di acquisire competenze linguistiche nel corso della loro carriera.

Per la prima volta, l’indice ha mostrato che le competenze in inglese degli uomini hanno superato quelle delle donne.