The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BE 🇧🇪

Belgio, coalizione rosso-verde-liberale chiude accordo di governo per la Wallonie



Dopo mesi di negoziati, PS, Ecolo e MR hanno presentato l’accordo di maggioranza sia per la regione Wallonia che per la Federazione Wallonia-Brussels.

Gli accordi riguardano l’amministrazione della regione francofona della Wallonia ed il parlamento della Federazione Wallonia-Brussels, che rappresenta tutti i cittadini belgi francofoni ed ha competenza prevalentemente su cultura e formazione. I partiti in questione sono il PS (Partito Socialista), Ecolo (partito ambientalista e francofono), e MR (movimento liberale e riformista). La coalizione è quindi rosso-verde con il sostegno di un partito liberale.

Il patto di maggioranza ruota attorno a ecologia e crescita economica. Il budget da €4 bilioni servirà per sviluppare infrastrutture, mobilità, energie rinnovabili ed innovazione.

Ambiente

Per quanto riguarda l’ambiente, la regione Wallonia rispetterà le direttive Europee e ridurrà le emissioni di CO2 del 55% entro il 2030. Verranno piantati 4000 km di siepi e nuove piante e le riserve naturali già esistenti verranno estese di ben 1000 ettari all’anno.

Mobilità

Il patto di maggioranza prevede anche sforzi per rendere il mezzi pubblici più accessibili ed addirittura gratuiti per anziani e giovani sotto ai 26 anni. Inoltre, la regione dovrebbe creare “un’autostrada per biciclette” e rimandare di cinque anni i costi dei pannelli fotovoltaici che i proprietari avrebbero dovuto pagare dal 2020.

Impiego

Per quanto riguarda l’impiego, la regione si impegna ad aumentare l’occupazione dal 63.7% al 68.8% entro 5 anni. Per combattere la povertà, l’amministrazione ha promette 12.000 nuove case popolari ed un piano di ristrutturazioni per altre 55,000 case entro il 2030.

Gli interventi di emergenza, adesso di competenza delle autorità locali, verranno semplificati e passeranno alle provincie. Dulcis in fundo, la coalizione ha promesso che non ci saranno nuove tasse e la regione prevede di rientrare nel quadro di bilancio entro il 2024.

Scuola

Per quanto riguarda la Federazione Wallonia-Brussels, i partiti hanno concordato di continuare il Patto di Eccellenza sulla scuola dell’obbligo. Verranno però introdotte “semplificazioni amministrative” e “controlli di bilancio”. Lo ha annunciato Elio di Rupo, leader del PS.

Il dibattutissimo “Decreto per le iscrizioni” agli istituti scolastici, invece, sarà abolito e rimpiazzato. Il nuovo testo darà più libertà di scelta ai genitori. Quindi gli studenti non saranno più assegnati alle scuole in base alla posizione geografica. Nonostante ciò, non c’è ancora alcuna scadenza.

Il “Decreto qualifiche e funzioni” sarà “rivisitato” per incoraggiare gli insegnanti a fare più straordinari e limitare la mancanza cronica di personale per le scuole dell’obbligo. Infine, l’istruzione superiore riceverà un finanziamento di €50 milioni.

TAGS


31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!