Pic Source: Pixabay

La povertà in Belgio e soprattutto nell’area di Bruxelles è in un costante e preoccupante aumento; secondo Brussels-Brabant Voed Bank, banca del cibo di Bruxelles, che si è trasferito in un nuovo centro distribuzione più grande, a Neder-Over-Heembeek. Il vecchio edificio non riusciva più a soddisfare il numero di richieste sempre più alto. Nel 2019, il Belgian Food Banks ha raggiunto cifre da record. A livello nazionale, nel 2019, le associazioni affiliate locali hanno fornito circa 168,476 pacchi alimentari ogni mese mese. Un aumento del 6% rispetto al 2018. Inoltre, altre 152,524 persone sono state aiutate da organizzazioni non affiliate e centri di aiuto, per totale di 321,000 richieste, riporta Het Laatste Nieuws.

Il banco alimentare belga opera nel comune di Anderlecht dal 1986, anno della sua fondazione. Recentemente, a causa della crescente domanda, ha trasferito la sede in un edificio tre volte più grande. Per la nuova struttura sono stati investiti €600,000: ha un magazzino di 2,200 metri quadri e una capacità frigorifera di 90 metri quadri.

Bruxelles, invece, non ha visto una crescita così importante: solo 25,986 aiuti alimentari nel 2019 rispetto ai 25,581 del 2018. Piet Vanthemsche, presidente della Belgian Federation of Food Banks, ha dichiarato che l’innalzamento delle richieste a Bruxelles è causato da un aumento della povertà. Circa un terzo degli abitanti ha un reddito inferiore al limiti del rischio. Questo porta all’aumento delle richieste di aiuto, riporta Bruzz. Tuttavia, sempre più associazioni si stanno muovendo verso il Food Bank.

Nel 2019, circa 17,936 tonnellate di cibo, il 17% in più rispetto all’anno scorso, sono state distribuite in Belgio. 3,961 di queste sono andate al Brussels-Brabant Food Bank, il quale li ha distribuiti ulteriormente.