BE

BE

Belgio, anche con nuovi focolai non chiuderemo le frontiere con l’Olanda

Il Belgio non chiuderà di nuovo le frontiere nel caso di un nuovo focolaio di contagi. Ad annunciarlo, scrive il Telegraaf, sono i ministri della giustizia di Belgio e Olanda che si sono incontrati nel villaggio frontaliero di Baarle-Nassau.

La chiusura, a marzo, fu una decisione unilaterale del Belgio e ha creato molti disagi ai frontalieri, molti dei quali vivono in un Paese e lavorano nell’altro. Questa volta, ha detto Ferdinand Grapperhaus, il ministro della giustizia NL, la decisione avverrà in consultazione.

Il problema maggiore è stato causato dalla struttura diversa dei due Paesi: mentre in Olanda è un ente unico a decidere, in Belgio la decisione è stata presa dal governo fiammingo, nonostante le perplessità di quello federale. Per evitare altri disagi, comunque, in futuro assicurano decisioni coordinate.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli