di Serena Natali 

Si è aperta ieri, giovedi 25 agosto, la mostra “Behaviors”, un’originale esposizione che ha molto da raccontare ai propri visitatori . Al centro il concetto di straniero che viene presentato attraverso due prospettive, entrambe focalizzate sull’atto di guardare ed essere guardati. Argomenti come giudizi, etichette e discriminazioni possono definirsi le muse ispiratrici di questa rappresentazione.

Txema Agiriano, curatore di origine basca, ci ha parlato dell’idea di presentare il concetto di comportamento utilizzando diverse sfaccettature. Partendo dal proprio vissuto, i cinque artisti da lui stesso scelti – Pilar Baizan, Jai Du, Mauro Entrialgo, Patxi Araujo e Felipe Uribarri – si sono serviti della loro arte per raccontare la “vita dello straniero”.

Ciascun artista, poi, ha contribuito a modo suo a comporre il mosaico della mostra e a comunicare tematiche come diversità, giudizi e disparità.

Partendo dalla sua personale conoscenza delle relazioni umane, Mauro Entrialgo  espone attraverso alcuni video quello che succede attorno a lui in frammenti di vita quotidiana.  L’artista Jai Du, ha invece trasformato le poesie precedentemente scritte in video attraverso i quali racconta l’esperienza da immigrata in Germania, la discriminazione e la sofferenza nel non riuscire ad esprimersi liberamente. Felipe Uribarri, pittore e fotografo, presenta l’interazione sociale sotto forma di stimolo proveniente dall’ambiente esterno, mettendo quindi in luce come quest’ultimo abbia un fortissimo impatto  sul comportamento delle persone.

La mostra è composta da installazioni che proiettano  video originali ma anche da disegni e rappresentazioni della vita quotidiana. “Behaviors” durerà tutto il week-end ed è alla 4bid dopo la tappa di Bruxelles.

4bid gallery, Overtoom 301 – Amsterdam

fino al 28 agosto, 18-21. Free entry