Photo credit: Miriam Frosi

55 tra le persone considerate responsabili degli scontri di domenica 24 gennaio a Eindhoven, sono state arrestate, dice il portale locale ED. La polizia avrebbe filmati e foto che possono aiutare a rintracciare altri manifestanti, dice il portale.

Dopo una manifestazione non autorizzata che ha avuto luogo a partire dalla tarda mattinata, l’escalation tra la polizia e i manifestanti è proseguita per tutto il pomeriggio, quando gli agenti hanno impiegato gas lacrimogeni per disperdere i gruppi in piazza.

Il sindaco di Eindhove Jorritsma, che ha parlato ieri sera alla stampa, è furioso: “Questo è un dito medio verso tutti coloro che cercano di mantenere il nostro Paese sano e sicuro”, ha detto ai giornalisti. E ha aggiunto: così rischiamo una guerra civile.

Il comune di Eindhoven, la polizia e il Pubblico Ministero sono sconcertati: “Tutti i limiti sono stati superati qui. Non ci sono state manifestazioni, l’obiettivo fin dall’inizio era la violenza contro la polizia”.

La polizia è riuscita a ristabilire la calma in città, solo in serata. Quanto ai danni materiali, il comune non li ha ancora quantificati ma non si tratterebbe di qualcosa di irrilevante.