BE

BE

Barometro Solidaris: i belgi francofoni non se la passano bene, soprattutto gli under 40. Aumentano le disuguaglianze

Il livello di benessere dei belgi francofoni e le loro condizioni di vita sono leggermente migliorate rispetto all’anno precedente e questo, dopo diversi anni di calo, ha indicato Solidaris per il suo Barometro della fiducia e del benessere del 2022. Nonostante questo, le disuguaglianze stanno aumentando e gli under 40 se la passano male, rivela questo studio, dice 7sur7.

Durante il mese di settembre, Solidaris ha intervistato un campione rappresentativo di belgi francofoni composto da 994 persone circa le loro condizioni di vita, la qualità delle loro relazioni, il loro rapporto con la società, la loro immagine di sé, nonché le loro condizioni mentali e salute fisica. Si è così stabilito un indice compreso tra 0 e 100 con un margine di errore di circa il 3%.

Secondo Solidaris, l’indice di benessere complessivo, che condensa i risultati di questi sei sottoindici, si attesta quest’anno a 52,2 punti, in leggero miglioramento rispetto al 2021 (+1,8%), dopo diversi anni di calo (-7,9% da 2015, quando è stato creato questo barometro).

Il barometro rivela che le disuguaglianze sono ancora presenti e che alcune stanno aumentando: il livello medio di benessere è ancora inferiore tra le donne (49,4) che tra gli uomini (55,2). Nonostante un aumento complessivo di questo livello medio, quest’anno è diminuito dell’1,7% tra gli under 40. Per una famiglia monoparentale, si tratta di una riduzione del 21,5% in sette anni. Per le persone con disabilità e per quelle senza lavoro, questo livello rimane inferiore a quello complessivo: rispettivamente 32,4 e 48,3.

Le vittime sono gli under 40: secondo il barometro, quasi il 40% di loro può essere considerato in depressione e più di uno su due in uno stato di forte stress. Solo il 43% di questi giovani ritiene che il proprio lavoro sia fonte di benessere e più di uno su due trova l’orario di lavoro troppo alto. La loro fiducia nei sindacati sta diminuendo, passando dal 40,6% al 34,3%.

Inoltre, il 70% degli intervistati descrive la qualità del sistema sanitario belga come eccellente e più di due terzi ha fiducia nel meccanismo mutualistico: questa cifra è stata relativamente stabile negli ultimi anni. D’altra parte, si osserva un calo della fiducia nella previdenza sociale.

SHARE

Altri articoli