Aumenta la pressione sul governo olandese affinché adotti le misure necessarie per arginare la diffusione del virus Covid-19 e ridurre i movimenti transfrontalieri. I ministri dovrebbero incontrare i funzionari della Federazione olandese di medici specialisti domenica pomeriggio, dopo che l’organizzazione ha invitato il governo a chiudere tutte le scuole, i caffè, i ristoranti, e quasi tutti i negozi essenziali.

Finora il governo ha espresso la volontà di non voler chiudere le scuole, in modo che gli operatori sanitari possano continuare a fare il loro lavoro. Ma in molti si sono opposti, compresi i medici nei paesi in cui il coronavirus è in espansione. “Chiediamo ai politici di fare il massimo”, ha dichiarato il presidente della federazione Peter Paul van Benthem.

“Vogliamo che i nostri medici e tutti gli operatori sanitari restino al sicuro, e questo significa restare a casa.” Van Benthem ha invitato i funzionari a garantire che gli ospedali dispongano di dispositivi di protezione sufficienti.C’è un urgente bisogno di mascherine e di test per la diagnosi”, ha detto. Non avere gli strumenti necessari è estremamente demotivante per il personale di terapia intensiva e degli altri reparti.

Molti direttori scolastici vogliono chiudere e alcuni hanno già detto che lo faranno indipendentemente dal governo. Addetti ai lavori hanno riferito che i ministri dovrebbero ora rispettare la volontà e chiudere tutti gli istituti scolastici a partire da lunedì per contrastare la diffusione del coronavirus.

Ristoranti

Nel frattempo, gli esperti belgi chiedono ai Paesi Bassi di seguire il loro esempio e di chiudere ristoranti e bar, mentre chi vive ai confini continua a recarsi nei caffè e nei ristoranti olandesi, riporta DeTelegraaf. “Se si vuole evitare uno scenario italiano, tutti i paesi devono adottare le stesse misure”, affermano tre accademici. In Belgio, i bar e le caffetterie sono chiusi, e i belgi stanno andando a sud dei Paesi Bassi, dove la diffusione del coronavirus sta dilagando rapidamente. “E’ inaccettabile”, dicono.

Il numero di pazienti nei Paesi Bassi positivi al test per il coronavirus è aumentato da 155 a 959 sabato, ha affermato il RIVM nel suo ultimo briefing quotidiano. Inoltre, altre due persone sono morte, portando il totale dei decessi a 12. In tutti i casi si trattava di persone anziane con problemi di salute preesistenti, ha detto il RIVM.

Pic: Pixabay