Photo: Marc Rückemann/BetterPlace.me

La piccola Cleo, la bambina di 7 anni figlia della famiglia distrutta dalla tragedia che la scorsa settimana ha portato all’affondamento della canoa dove erano a bordo nella regione del Veluwemeer, è stata al centro di una grande azione di solidarietà organizzata sul web.

Secondo NOS, alle 11 di questa mattina erano stati raccolti oltre 45 mila euro, su un’iniziativa promossa da parte della famiglia di una sua amica, Enya.

Il padre dell’amica di Cleo è rimasto molto sorpreso dalle norme e rapida generosità che ha doppiato l’obiettivo che lui aveva posto nella raccolta fondi.

Un portavoce del comune tedesco di Wuppertal, paese di origine della famiglia, ha detto ieri ad un giornale locale olandese che la municipalità avrebbe fatto tutto il possibile per aiutare la bambina orfana. Dal sostegno psicologico ad un pony donato dalla città, la bambina potrà contare su tutto l’aiuto per poter superare questo periodo difficilissimo.

Al momento, le cause dell’incidente che hanno portato alla morte la madre di 32 anni, Il padre di 42 anni e una sorella di 5 anni sono ancora sconosciute punto la polizia dice che quasi certamente un incidente e l’unica certezza al momento di dominio pubblico e che nessuno indossava giubbotti di salvataggio.