I veicoli elettrici noti come stints, usati da centinaia di asili nido per portare i bambini in giro fino all’incidente mortale dell’anno scorso, devono essere dotati di freni supplementari, ha riferito il ministro delle infrastrutture Cora van Nieuwenhuizen ai parlamentari.

La misura è disciplinata da norme temporanee per coprire gli “scooter speciali” – una nuova categoria di trasporto su strada introdotta nel 2011 per includere i Segway e i cargo elettrici.

Inoltre, tutti gli “scooter speciali” che trasportano persone devono essere dotati di cinture di sicurezza e non possono trasportare più di otto bambini alla volta, ha detto il ministro. I veicoli dovranno anche essere sottoposti a un controllo annuale.

Le regole definitive saranno elaborate alla fine dell’anno, una volta che l’ente olandese per la sicurezza avrà concluso la sua ricerca sull’incidente dell’anno scorso.

Lo scorso settembre un electric wagon si è scontrato con un treno ad un passaggio a livello dopo un guasto ai freni, uccidendo quattro bambini. La ministra Van Nieuwenhuizen ha immediatamente bandito i carretti elettrici dalle strade.

Tale divieto è ancora in vigore e non riguarda le norme decretate dal ministro, che si applicano solo alle nuove forme di trasporto.