The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Badge elettronico che “spia” i lavoratori passo per passo, società olandese lo introdurrà da gennaio. Polemiche



Il grande fratello approda alla Vopak. Come riportato dal Financieele Dagblad, nella compagnia di stoccaggio chimico Vopak verrà introdotta nel prossimo anno un pass elettronico in grado di monitorare qualsiasi movimento dei lavoratori. La carta, che gli operai dovranno portare con sé, registrerà dove si trovano le persone e addirittura la loro posizione, se sono seduti o in piedi.

“Abbiamo parecchi dubbi su questo,” ha dichiarato Cees den Breejen, portavoce del consiglio dei lavoratori “non c’è nessun problema se si trattasse solo di sicurezza, ma questa è una questione di privacy […] cosa ne farà la compagnia di questi dati?”

Vopak ha risposto che il nuovo sistema è necessario per incrementare la sicurezza. Il pass, infatti, sarà in grado anche di segnalare se qualcuno è steso a terra. Se qualcuno risulterà essere disteso per un lungo periodo di tempo, allora il badge lancerà un allarme” ha spiegato il CEO Leo Brand.

La tessera inizierà ad essere testata a Gennaio e verrà via via aggiornata. Anche i visitatori dello stabilimento dovranno avare una carta elettronica con sè.

Questo monitoraggio serrato fa parte dei piani della compagnia per incrementare l’uso della tecnologia digitale all’interno delle proprie operazioni, inclusa la disposizione di robot per prevenire perdite e sensori per controllare che pompe e coperture funzionino in maniera appropriata.

“Penso che sarà difficile dimostrare che questo monitoraggio rientri nei limiti della legislazione sulla privacy” ha detto l’avvocato esperto di privacy Thomas van Essen “non ho mai incontrato un sistema che si sia spinto così lontano.”