DRUGS

DRUGS

Ayahuasca, il “tè allucinogeno” amazzonico potrebbe non avere solo effetti benefici

Secondo quanto riportato dal Volkskrant l’infuso amazzonico Ayahuasca che tanto sta spopolando nell’ultimo periodo nei Paesi Bassi, potrebbe essere pericoloso per la salute. L’infuso, ottenuto da piante allucinogene della foresta amazzonica, è stato usato per secoli nei paesi del Sudamerica per scopi ritualistici e da anni circola in Europa.

Intervistati dal Volkskrant alcuni esperti hanno invitato alla cautela sia riguardo agli effetti, che a chi lo somministra Il principale ingrediente del “tè allucinogeno” è il DMT (chiamata anche dimetiltriptammina), sostanza inclusa nella lista delle droghe proibite.

Intorno all’utilizzo dell’infuso si è sviluppato negli anni una sorta di “turismo psichedelico”: alcuni gruppi si riuiscono con sciamani improvvisati e assumono la sostanza. Nei Paesi Bassi, inoltre, alcune compagnie stanno sponsorizzando sessioni terapeutiche.

L’effetto che deriva è uno stato allucinogeno della durata all’incirca 6 ore. In parte sono stati riconosciuti alcuni effetti benefici antidepressivi e post-traumatici, ma rimangono tante domande sui suoi effetti collaterali. “C’è bisogno di ricerche che rivelino tutti gli effetti della droga. L’Ayahuasca non deve essere combinata agli antidepressivi, nel peggior caso questo potrebbe portare alla morte”, queste le parole di Eva Erlich del Trimbos Institute.

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli