Il governo ha adeguato le regole per le vacanze in Europa: a tutti i paesi dell’UE viene assegnato un codice colore giallo o verde, così da facilitare i viaggi, dice NOS. In tal modo, i Paesi Bassi hanno allineato i  consigli di viaggio con la maggior parte degli altri Stati membri . Tuttavia, i viaggiatori devono continuare a rispettare le condizioni Covid stabilite dai paesi.

Nuovi codici colore sono entrati in vigore a metà settimana: nessun paese dell’UE sarà quindi sconsigliato come meta di vacanza mentre al momento, Spagna, Portogallo, Cipro e Andorra sono ancora in colore arancione.

Al ritorno nei Paesi Bassi, dall’8 agosto si applicheranno regole più severe per prevenire una nuova ondata di contagi “di ritorno”: tutti i viaggiatori di età pari o superiore a dodici anni che tornano da un paese con un consiglio di viaggio giallo hanno bisogno di un certificato Covid. Quindi: vaccinazione completa (con un codice QR valido nell’app CoronaCheck) oppure PCR o un test dell’antigene nel paese di vacanza e possono entrare nei Paesi Bassi solo se il test è negativo. Il test PCR può durare fino a 48 ore, un test antigenico fino a 24 ore.

I requisiti di coloro che viaggiano in aereo, nave, treno o autobus vengono controllati dalla compagnia di trasporti, ma il governo sottolinea che possono essere controllati anche coloro che tornano nei Paesi Bassi con mezzi propri. Le persone che non sono state vaccinate e non sono state testate rischiano una multa di 95 euro.

Si consiglia inoltre alle persone che sono state completamente vaccinate di sottoporsi a test quando tornano nei Paesi Bassi.