Il ceppo infettivo H5 dell’influenza aviaria è stato ora trovato in un allevamento di polli nel Gelderland, portando il numero totale di casi confermati nelle aziende olandesi a sette.

48.000 polli della fattoria di Boven-Leeuwen sono stati abbattuti, così come lo sono stati altri 240.000 in tre parchi a meno di un chilometro di distanza. Campioni per l’analisi, sono stati prelevati da altre sei aziende agricole, nel raggio di tre chilometri dall’area del contagio.

Il virus H5 è stato identificato in un certo numero di anatre selvatiche morte nel mese di novembre ed è stato poi confermata in diversi allevamenti di anatre a Biddinghuizen, nel cuore del Flevoland.

Oltre 200.000 anatre e quasi 400.000 polli sono stati finora ucciso nel tentativo di arginare la diffusione del virus. Tutti gli allevatori di pollame ma anche gli zoo e i privati che possiedono un parco con uccelli sono stati invitati a tenerli all’interno, per evitare il rischio di contagio.

Caccia ad anatre e oche, oltre a fiere ed altri eventi dal vivo, sono temporaneamente banditi.