Una scuola del l’Aja non dovrà risarcire due sorelle musulmane che non hanno potuto partecipare alla foto di classe annuale perchè coincideva con il giorno della fine del Ramadan, a stabilirlo è stata la corte d’appello.

L’anno scorso, un tribunale ha fatto risarcire la famiglia per €500, affermando che la scuola aveva indirettamente discriminato le bambine, violando il diritto alle pari opportunità. Ciò nonostante la corte d’appello ha riferito che la scuola ha tenuto in considerazione la fine del Ramadan quando ha commissionato il fotografo per quello che pensavano fosse il giorno dopo l’Eid al-Fitr.

La corte ha sostenuto che la scuola ha preso in considerazione la “sfortunata pianificazione”, ed ha anche offerto alle ragazze delle alternative. “ Le sorelle, infatti, sono in un’altra foto di classe e anche in foto individuali”, ha detto la corte.

La madre delle ragazze aveva chiesto un risarcimento di €10,000 per la mancata foto scolastica. Il tribunale ha anche riferito che i genitori delle ragazze dovranno risarcire le spese legali di migliaia di euro che la scuola ha sostenuto, riporta RTL Nieuws.