La riunione di ministri ed esperti al Cathuis, la residenza del premier, è iniziata alle 10 del mattino dice NOS. Quella riunione extra è stata annunciata ieri a causa del numero crescente di contagi ed è stata convocata per immaginare delle misure per frenare la crescita dei casi.

Uno degli argomenti sul tavolo è la chiusura dei negozi: “Non i supermercati, ma i negozi di beni non essenziali”, ha detto ieri a Nieuwsuur il giornalista politico Nynke de Zoeten che fa l’esempio dei negozi d’abbigliamento e dei vivai.

Sarà una conversazione difficile, dice de Zoeten all’emittente, anche perché le conseguenze dirette possono essere importanti. “Quei negozi potrebbero aver già acquistato uno stock di Natale” e il timore del corrispondente è che ci sia un “mini Black Friday” per smaltire le scorte. 

La scorsa settimana, l’Istituto di sanità RIVM ha suggerito che potrebbe esserci un collegamento tra le affollate vie dello shopping durante il Black Friday e il numero crescente di contagi. Non è esclusa, inoltre, la chiusura di zoo e musei e quella delle scuole.

Secondo NOS è molto probabile un’altra conferenza stampa il prossimo martedì.