Il governo ha stanziato circa tre miliardi di euro per misure volte a compensare l’aumento della bolletta dei consumatori a causa del forte aumento del prezzo del gas, dice NOS. Quei soldi andranno, tra le altre cose, ad alleviare gli aumenti della tassa sull’energia.

La sottosegretaria di Stato uscente Yesilgöz: “Ridurremo notevolmente la tassa sull’energia, 230 euro in media per la parte sulla bolletta del gas. Ma a causa dell’aumento del prezzo del gas, aumenterà anche il prezzo dell’elettricità. Abbasseremo anche l’aliquota . Ciò equivale a un totale di circa quattrocento euro per famiglia”.

Ci saranno anche 150 milioni di euro in più per isolare le case: i comuni possono distribuirli sotto forma di voucher tra le persone in abitazioni con pessimo isolamento. Con questi buoni possono, ad esempio, acquistare guarnizioni ed altro materiale.

Anche i contatori di energia sui quali si possono vedere subito i consumi sono utili per il risparmio energetico, secondo la ministra uscente Ollongren: i comuni possono decidere come vogliono spendere i sussidi nella loro città.