Anche gli olandesi, stanno riducendo lentamente il consumo di carne, per motivi di salute ed ambientali.

Il 55% dell’Olanda si considera ancora carnivora ma con un meno 4% rispetto all’anno scorso. I dati vengono dal Vegamonitor 2020, un sondaggio svolto ogni anno dall’organizzazione ambientalista Natuur & Milieu, che ha intervistato oltre mille olandesi.

I ricercatori hanno trovato che più di un terzo delle famiglie ha intenzione di mangiare meno carne quest’anno.    “A lungo, gli olandesi hanno dichiarato di voler diminuire il consumo di carne, ma in realtà la svolta è molto graduale,”    ha scritto Natuur & Milieu.

Il motivo principale sarebbe quello di preservare l’ambiente per le generazioni future. In Olanda, sono soprattutto  gli under 40 che evitano la dieta carnivora e addirittura, gli under 30 sarebbero due volte più disposti a diventare vegetariani o vegani.

“I ragazzi e le ultime generazioni in generale sono più consapevoli delle conseguenze nocive del consumo di carne e stanno cambiando le loro abitudini,”  ha detto Dorien Ackermand di Natuur & Milieu.

Inoltre, i giovani stanno influenzando anche i più grandi: circa un quinto delle famiglie con ragazzi tra i 13 e 17 anni hanno detto di aver seguito una dieta con meno carne, ispirati dai figli.